martedì 25 gennaio 2011

Torta allo yogurt di soia, cioccolato e cremor tartaro

Capita a tutti almeno una volta di preparare una torta senza seguire una ricetta precisa e poi scoprire che è buona …ecco! questo dolce nasce proprio così.


In frigorifero avevo un vasetto di yogurt bianco alla soia prossimo alla scadenza e non avevo sotto mano la ricetta della “famosa” torta allo yogurt.
Così ne ho inventata una, utilizzando gli ingredienti che avevo in casa, mi sono segnata la ricetta, nel caso fosse buona… e devo dire che il risultato mi è piaciuto molto.
E’ morbida e gustosa. Ideale per una prima colazione sana e leggera!


Ingredienti:



Preparazione:

In una terrina, ho messo tutti gli ingredienti umidi e lo zucchero.
Li ho mescolati bene fino a ottenere una consistenza quasi spumosa.

Ho aggiunto la farina, mescolata al cremor tartaro, le scaglie di cioccolata fondente, la vanillina e un pizzico di sale..

Ho aggiunto un po’ di latte ( x me latte di riso) fino ad ottenere un impasto abbastanza morbido.

Per la cottura ho utilizzato una tortiera in precedenza infarinata, da 22 cm di diametro, e ho infornato per 30 minuti circa in forno già caldo a 200°.


BUON APPETITO !!

giovedì 20 gennaio 2011

FIORI DI SFOGLIA CON SORPRESA AL CIOCCOLATO

Oggi sono felicissima !! ho appena ricevuto i prodotti della Rigoni di Asiago con cui collaboro.
Sono prodotti buonissimi, io li uso da sempre e soprattutto sono prodotti BIO, per cui sono veramente contenta di poter promuovere il loro marchio.
Per esempio avete mai provato la Nocciolata crema di cacao e nocciole ??

E' UNA VERA BONTA’!

Può essere utilizzata per prepare dei dolcetti o semplicemente spalmata una bella fetta di pane croccante.

Io l’ho utilizzata per preparare questi fiori di sfoglia, con sorpresa.
Perché con sorpresa? perchè purtroppo sono spariti così velocemente che non sono riuscita a fotografare il ripieno.
La prossima volta mi sa che ne farò molti di più.


Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia
Nocciolata rigoni di asiago
40 gr. di mandorle tritate
Zucchero a velo vanigliato


Ho steso la pasta sfoglia su una teglia, ricoperta di carta da forno e con uno stampino ho ritagliato tanti fiori di sfoglia. Mi raccomando devono essere in numero pari.

A parte ho tritato le mandorle e le ho mescolate con 2-3 cucchiai di nocciolata Rigoni.

Ho farcito metà dei fiori con la nocciolata e li ho chiusi con quelli non farciti.
Non serve premere molto, l’impasto non tende ad uscire come invece succede con la marmellata.

Li ho cucinati al forno, già caldo per una decina di minuti.

Appena si sono raffreddati li ho spolverati con dello zucchero a velo vanigliato.


Buon appetito!!!

con questa ricetta partecipo al contest di Zagara, la sfoglia che follia.


Ho trovato queste parole sul blog di Maria. mi hanno colpito molto così ho deciso di pubblicarle qui , tra i miei appunti per rileggerle ogni tanto e non dimenticarle mai...

AMICIZIA 

Un semplice conoscente quando arriva a casa tua agisce da invitato,
un amico apre il tuo frigo e si prende da bere.
Un semplice conoscente non ti ha mai visto piangere,
un amico ha le spalle temprate dalle tue lacrime.
Un semplice conoscente non conosce la tua famiglia, genitori, fratelli,
un vero amico ha nella sua agenda, i loro numeri di telefono.
Un semplice conoscente porta un bottiglia di vino alle tue cene,
un amico arriva presto per aiutarti a cucinare e va via tardi per aiutarti a rigovernare,alle tue cene.
Un semplice conoscente fa dell'ironia sulla tua romantica storia d'amore,
un amico si informa felice della tua romantica storia d'amore.
Un semplice conoscente pensa che l'amicizia sia finita dopo una lite,
un vero amico ti chiama dopo una lite.
Un semplice conoscente si aspetta che tu ci sia sempre per lui,
un vero amico c'e' sempre per te.
 Un semplice conoscente legge questo post e basta.
Un vero amico se lo copia e lo tiene sul proprio pc.

lunedì 17 gennaio 2011

PATATE AL CARTOCCIO

Dalle mie parti , sono tornate le giornate fredde con la nebbia, per cui accendere il forno diventa particolarmente piacevole.
Diffonde per la casa un piacevole tepore, e un buon profumo di manicaretti.
Ultimamente lo sto usando tantissimo e oggi ho preparato queste patate al cartoccio.


Non so se la foto riesca a far capire quanto sono buone…

Ingredienti:

4 grosse patate
150gr di speck tagliato abbastanza grosso
2 cucchiai di parmigiano
funghi
sale
Pepe

Preparazione:

Lessare le patate per circa 20 minuti, facendo attenzione che non diventino troppo tenere, lasciarle raffreddare e poi pelarle.
Tagliare la parte superiore orizzontalmente, in modo da ottenere una specie di coperchio.
Scavare l’interno delle patate con uno scavino, facendo molta attenzione a non romperle.
Per avvolgerle serviranno in tutto 8 fette di speck, tagliate il rimanente in piccoli pezzi, unitelo ai funghi (io ho usato quelli trifolati) e al parmigiano.
Mescolare bene il tutto e utilizzatelo per farcire le patate.
Attenzione, prima di farcirle, spolveratele con sale e pepe a piacere.
Chiudete le patate con il coperchio e avvolgetele in due fette di speck.
A questo punto ogni patata andrà chiusa in un rettangolo di alluminio e messa in forno già caldo a 200° per 15 minuti circa.


Consiglio ! Con la parte di patata non utilizzata (quella che avete tolto con lo scavino) potete creare una salsina , per accompagnare il piatto, aggiungendo dello yogurt bianco del sale e frullando il tutto.

BUON APPETITO!!

venerdì 14 gennaio 2011

BISCOTTI DI RISO AL MIELE

Questi biscotti sono fatti con la farina di riso, senza zucchero e senza burro, e con soli ingredienti biologici.
Vanno benissimo per chi è intollerante al lattosio, per chi è celiaco o semplicemente per chi è a dieta.

Si si avete letto bene :) !


In questi giorni non faccio altro che sentir parlare di dieta.
E’ vero che dobbiamo riprenderci dalle abbuffatte delle feste, ma non si può mica rinunciare a tutto!! qualche dolcetto ci vuole, dobbiamo pure coccolarci ogni tanto.

Li ho farciti con la marmellata di fragole ma sono buoni anche lasciati al naturale e spolverati di zucchero a velo.


Ingredienti:

150 gr farina di riso bio
60 gr di fecola di patate bio
3 cucchiai di miele (per me quello biologico della Rigoni di asiago, Miele di Fiori di campo)
3 cucchiai di olio di semi di girasole bio
Marmellata (per me quella biologica Fiordifrutta alle Fragole della Rigoni di asiago)
1 uovo di galline felici

Preparazione :

Mettere in una ciotola tutti gli ingredienti umidi, e mescolare bene.
Aggiungere progressivamente la farina e la fecola, fino a ottenere un impasto leggermente più morbido della comune pasta frolla.
Se l’impasto è troppo morbido aggiungete dell’altra farina di riso, dipende dalla dimensione dell’uovo o del cucchiaio che utilizzate per dosare gli ingredienti.
Stendere l’impasto su un piano infarinato e con una formina a forma di fiore creare i biscotti che andranno cotti in forno ventilato già caldo a 180° per una decina di minuti.
Appena i biscotti si sono raffreddati farcirli con la marmellata.
Ecco qui il risultato ...


Buon appetito!!!

giovedì 13 gennaio 2011

SAN PIETRO ALLE VERDURE SU LETTO DI PATATE

Il nome è lunghissimo ma in realtà questo è un piatto semplice e veloce.
Uno di quei piatti che mi piace preparare quando torno a casa dall’ufficio e ho poco tempo, perché sono veloci ma buoni.


Questo in particolare lo considero una vera e propria coccola, perché è fatto con tante verdure e del filetto di pesce e mi ricorda quando da piccola, me lo preparava la mia nonna… mi diceva sempre che mi faceva bene.. e io ogni volta che lo mangiavo stavo bene davvero !
Ho utilizzato il filetto di San Pietro, ma può essere preparato anche con il pesce persico, o il branzino, o il nasello.
Eviterei il pangasio perché purtroppo spesso arriva da fiumi inquinati.


Questi sono gli ingredienti che ho utilizzato per 2 persone:

Ingredienti:

1 filetto di San Pietro abbastanza grande
1 porro
2 patate grosse
6-7 pomodorini
1 carota
Aromi (timo – origano )
Olio extravergine di oliva bio
Sale

Preparazione:

Tagliare le patate sottilissime (2-3 mm al massimo) e distribuirle sul fondo di una pirofila.
Mettere il filetto di pesce sopra il “letto di patate” e coprire con il porro tagliato a rondelle, i pomodorini divisi a metà e con la carota, anche questa tagliata a rondelle.

Cospargere il tutto con 2-3 cucchiai di olio extravergine di oliva , con gli aromi (a piacere) e il sale.

Infornare , nel forno già caldo a 200 gradi, per per 25 – 30 minuti circa, dipende dallo spessore dei filetti. .
Se le verdure si stanno asciugando troppo coprire con della carta stagnola.

Buon Appetito!!

martedì 11 gennaio 2011

TAGLIATELLE RADICCHIO E SPECK

Questo è un piatto che mi piace moltissimo! Lo preparo spesso quando è stagione di radicchio.
E’ un piatto veloce, piace a tutti ed è pure bello da vedere, che a mio avviso non è mai una cosa da sottovalutare.
Io utilizzo sempre il radicchio tardivo di Treviso, che dalle mie parti si trova in abbondanza, ma può essere realizzato con qualsiasi tipo di radicchio rosso.


Non l’ho messo nella preparazione perché .. ahimè non posso.. ma prima di servire, andrebbe spolverato con un bel po’ di parmigiano grattugiato o a scaglie.


INGREDIENTI : (per 2 persone)

200gr di tagliatelle
1 cespo di radicchio rosso di treviso (tardivo)
80gr di speck in una fetta unica
cipolla
olio extravergine di oliva bio
sale

PREPARAZIONE:

In una padella antiaderente far soffriggere la cipolla tritata con due cucchiai di olio extravergine di oliva, aggiungere il radicchio tagliato a pezzetti e mescolare spesso in modo che il radicchio si cucini uniformemente, a questo punto aggiungere lo speck tagliato listarelle, salare e cucinare ancora per un paio di minuti.


A parte lessare le tagliatelle, in abbondante acqua salata, e mi raccomando …prima di scolarle aggiungere al condimento alcuni cucchiai dell’acqua di cottura della pasta.
Condire le tagliatelle nella padella con il radicchio e lo speck, saltare per un paio di minuti in modo che si insaporisca bene.

Servire ben caldi.

BUON APPETITO!!

venerdì 7 gennaio 2011

TISANA ALLO ZENZERO

Vi siete mai preparati un infuso allo zenzero?
Si si avete letto bene… perché lo zenzero oltre ad essere utilizzato in cucina per preparare sfiziose ricette, può essere utilizzato anche per fare un gustoso decotto.
Il sapore è strano assomiglia forse ad una tisana al limone con il peperoncino.

Lo zenzero è una spezia “calda”, uno stimolante generale, che viene utilizzato in cina da migliaia di anni. Alcuni lo consigliano per le digestioni lente, le gastriti, la nausea, e il raffreddore, altri lo usano per alleviare i dolori reumatici.

Io trovo semplicemente che il suo decotto sia piacevole da bere, soprattutto la sera prima di dormire o dopo un pasto un po’ troppo abbondante, perché come ogni bevanda fumante, rilassa la pancia e la mente.

Per preparare il decotto si utilizza lo zenzero fresco, bisogna sbucciare alcuni cm di radice, tagliarli a pezzetti e metterli in un pentolino con dell’acqua.

Mettere sul fuoco e portare ad ebollizione. Si lascia bollire 3-5 minuti, poi si filtra, e il decotto e pronto.

Si può bere sia caldo che freddo.
Potete berlo così ma io lo preferisco dolcificato con il MIELE BIOLOGICO DI ACACIA DELLA RIGONI DI ASIAGO.

martedì 4 gennaio 2011

Sfogliatine all'albiccocca e mandorle

Ho visto queste sfogliatine su parecchi blog e non ho resistito. Le ho fatte anch’io.
Dovevo assolutamente provarle!

Così ho preparato una versione con la marmellata di albicocche e le mandorle.
Buonissimo questo abbinamento, tanto che ho già idea di utilizzarlo in qualche altra ricettina.


Fare le sfogliatine è facile e velocissimo se si decide di utilizzare una base di pasta sfoglia già pronta.

Basta prendere la sfoglia , sistemarla su un foglio di carta da forno e ritagliare le sfogliatine (a me ne sono venute 8).
Ricoprire le sfogliatine con la marmellata, io ho utilizzato Fiordifrutta all'albicocca della Rigoni di Asiago, una marmellata biologica e ho spolverato con delle mandorle.
Ho messo la teglia in forno per una decina di minuti, finche le sfogliatine non si sono ben colorate.


Se le conservate in un recipiente ermetico si conservano croccanti per alcuni giorni….

Buon appetito.

Con questa ricetta partecipo al contest:

lunedì 3 gennaio 2011

"BIGOI IN SALSA"

I “bigoi in salsa” sono un piatto tipico della cucina veneta. Vengono preparati di solito il giorno della vigilia o il venerdì santo come piatto di magro.
Assomigliano molto a un “grosso” spaghetto fatto di grano tenero acqua e sale.
Non conosco nessuno che li prepari in casa, perché si trovano già pronti sia nella versione classica che in quella “integrale”.
Possono essere preparati con le sarde o con le acciughe.
Questi che ha preparato mia suocera la vigilia di natale, sono fatti con le acciughe.

La foto è pessima perché è stata fatta con un telefonino ma vi assicuro che sono squisiti e saporitissimi.
E’ uno dei piatti tipici veneti che bisogna assolutamente provare almeno una volta!


Ingredienti x 2 persone:

200gr di Bigoli già pronti
7-8 acciughe sott’olio
½ cipolla
1 spicchio di mela
Olio extravergine di oliva

Preparazione:

Tagliare molto sottili la cipolla e la mela. Metterle in una padella a imbiondire con un filo d'olio, aggiungere un paio di cucchiai d’acqua e farle appassire, senza che prendano colore.

Aggiungere le acciughe e farle spappolare per ottenere un sughetto denso e molto gustoso.

Lessare i bigoi in abbondante acqua poco salata, scolarli al dente e passarli nella padella con la salsa e alcuni cucchiai della loro acqua di cottura; farli mantecare e servirli.

Se non riuscite a trovare i bigoli potete sostituirli con dei grossi spaghetti.
Il risultato sarà comunque ottimo.


Buon appetito.